lmmv-home-def

Libri Mai Mai Visti

Concorso per prototipi di libri manufatti mai editi presentati in pubblico o recensiti.

A competition of handmade artist books that have never been edited, mass-produced or reviewed.

Concours de prototypes de livres manufactures èditès, citès ou prèsentès en public.

Cos'è Libri Mai Mai Visti

 Cos’è Libri mai mai vistiche vedremo a  Palazzo Rasponi delle Teste, a Ravenna, dal 14 dicembre 2019 al 19 gennaio 2020 ?

E’ un gioco di libri – libri mai visti, per la precisione – inventato nel 1995 dall’associazione culturale Vaca vari cervelli associati, poi presentato per la prima volta alla Fira di set dulur, a Russi (RA) in quell’anno. Il gioco s’innesta sul desiderio di creare con le proprie mani un libro-oggetto: con un testo già noto oppure inventato o anche solo attraverso immagini e “particolarità” del manufatto, che lo rende libro magari anche senza parole. Dal 1995 hanno partecipato migliaia di concorrenti da tutto il mondo.

Ecco il gioco è questo: prendi quello che hai sotto mano, lo guardi con l'altro occhio – quello del poeta o dell'avventuroso; del bimbo o dell'artista; dell'artigiano che non sei mai stato; del tempo che non hai mai dedicato all'arte tua o dell'arte che hai evitato –  e  ecco che ne può uscire un libro mai visto memorabile: da una gabbietta un grido di libertà, da una giacca un favoloso poema,  da una scatola un lupo che chiede aiuto. Intanto una sognante signora in una camicia da notte visualizza la trepida attesa e, un pensoso impiegato, con una vecchia sedia stupisce il mondo. Sì, i Libri mai mai visti stupiscono il mondo, com’è successo con le esposizioni alla N.Y. University o a Parigi al Salon du livre e nel Galles, qui chiamati per due anni consecutivi.

Forbici, colla, carta, matite, pastelli e colori e, per  molti, anche legni, ferri vecchi, ruote, computer, elettronica in genere e tutto il repertorio della soffitta compresi vasi, stoffe, fiori finti, giochi di ricamo: così si sono viste meraviglie create addirittura con comodini, cuscini, indumenti intimi e altro ancora. Cose di casa che d’incanto, si trasformano in opere che fan strage di premi.

Tutto qui? Quasi. Non dimentichiamo che, di solito, i giochi che più divertono sono anche i più semplici. Ora non neghiamo che ci siano concorrenti che si spingono molto ma molto più in là: alcuni hanno impiegato mesi o anni per mostrare infine il loro capolavoro. Altri hanno mobilitato squadre d’aiuto e c’è chi ha fatto della propria perizia professionale il punto di forza. È così che mondi creativi di disarmante semplicità si sono rivelati: casalinghe, impiegati, studenti sfidano professionisti dell’editoria,  dell’illustrazione, della grafica, della ceramica, della fotografia, dell’ingegneria informatica o dalle arti più antiche sino alle più esclusive, e i  risultati sono imprevedibili e spesso sorprendenti.

Tutti questi libri sognati e realizzati apparivano d’incanto ogni anno e, non di rado, si rivedono con somma gloria su riviste e quotidiani, in TV o in grandi mostre. Il palcoscenico di quest’originale disfida è stato, per ventuno anni, la Chiesina in Albis di Russi: è lì che migliaia di persone sono arrivate da tutta Italia e dall'estero per vedere, leggere, toccare, divertirsi e stupirsi.

La ventiduesima edizione di Libri mai mai visti è stata rimandata al 2019, poiché la collaborazione con il Comune di Russi è cessata per mancanza di fondi.

Ora rinasce a Palazzo Rasponi delle Teste, a Ravenna con il decisivo e meritorio intervento dell'Istituzione Biblioteca Classense e dell'Assessorato alla Cultura.

Per iniziare questo nuovo ciclo di Libri mai mai visti abbiamo chiesto ai vincitori delle edizioni precedenti, agli straordinari creativi che abbiamo conosciuto in questi anni, di presentare al pubblico una nuova opera: così continua questa festa degli occhi, del tatto e, a volte, anche dell'udito.

A tutti coloro che verranno a vedere i capo-lavori auguriamo di divertirsi, stupirsi e restare ammaliati da queste meraviglie dell'intelletto. Come sempre è accaduto.

Regolamento
Tutte le opere